Accesso e Accoglienza

modalità di accesso alla residenza

accoglienza

L’inserimento in struttura può avvenire sia in forma privata, con retta a totale carico dell’ospite, che in forma convenzionale, con quota sanitaria a carico delle AA.SS.LL..
Le rette di degenza sono concordate con la Regione Piemonte e le AA.SS.LL. e variano in base alle diverse tipologie assistenziali. 

Attualmente il modello assistenziale è normato dalla “Deliberazione della Giunta Regionale 2 agosto 2013, n. 85-6287”

La convenzione è un diritto del cittadino, e la richiesta deve essere effettuata dall’interessato o dagli aventi causa, attraverso il Medico di Fiducia, le U.V.G. )Unità di Valutazione Geriatrica delle A.S.L.), gli Assistenti Sociali.
L’anziano non-autosufficiente che chiede l’inserimento in regime di convenzione verrà valutato dalla U.V.G. della A.S.L. di appartenenza, che definisce un punteggio sanitario-sociale, dal quale deriverà la tempistica dell’accesso alla convenzione sanitaria.
La stessa definirà anche un Progetto personalizzato che determina la tipologia assistenziale socio-sanitaria necessaria all’anziano.

L’anziano che chiede l’inserimento verrà ulteriormente valutato dalla Equipe multidisciplinare interna. 

L’inserimento in struttura avviene come espressione di libera scelta del luogo di cura da parte dell’ospite, tutore, o dei suoi familiari. La permanenza in struttura è espressione della conferma del rapporto fiduciario con essa ed è regolata da specifico contratto tra le parti.

Modulo di Contatto

    Il complesso senior residence

    Costruita all’inizio degli anni 2000, Senior Residence è circondata da un ampio giardino, predisposto con aree verdi e spazi attrezzati per essere vissuti dagli ospiti e dai visitatori in piacevoli momenti di relax. La Residenza è servita da un ampio parcheggio gratuito situato alle spalle dell’ingresso principale. Gli interni sono stati pensati per offrire agli ospiti diverse possibilità di privacy o di socializzazione, al fine di consentire la massima autonomia e scelta di vita. Le camere, disponibili sia singole che a due letti, tutte con bagno interno, sono arredate in modo funzionale e confortevole, adatto alla tipologia degli ospiti presenti.

    procedure e modalità

    estratto dalla carta dei servizi

    ammissione

    Richiesta di inserimento

    La richiesta di inserimento è fatta come espressione di libera scelta della residenza ritenuta più aderente alle esigenze di assistenza e fiducia, ai sensi della dalla “Deliberazione della Giunta Regionale 2 agosto 2013, n. 85-6287”.

    Documentazione di ingresso

    Al momento dell’ingresso devono essere presentati:

    • Documento d’Identità valido
    • Attestazione del Codice Fiscale
    • Tessera di iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale
    • Documento di Valutazione della Unità di Valutazione Geriatrica (se in Convenzione)
    • Dichiarazione del proprio medico di base dalla quale risulti la insussistenza di malattie contagiose o situazioni pericolose e non compatibili alla vita in comunità (facoltativo, su richiesta della Direzione Sanitaria) o documentazioni previste da situazioni contingenti (Covid-19)
    Formalizzazione della richiesta di inserimento

    La richiesta di inserimento si intende formalizzata al momento dell’accettazione da parte della direzione della residenza, del pagamento della retta di soggiorno anticipata relativa al primo mese di permanenza dell’ospite e con la firma del Contratto di Ospitalità.

    Accettazione della richiesta di inserimento

    La richiesta di inserimento nella struttura è subordinata al giudizio della Equipe Multidisciplinare Interna.

    Corredo personale

    All’atto dell’ingresso sarà suggerita all’ospite la consistenza del corredo personale di cui è opportuno disponga; tutto il corredo dovrà essere contrassegnato, a carico dell’ospite, con i numeri d’identificazione forniti da Senior Residence.

    Modulo di Contatto

      estratto dalla carta dei servizi

      inserimento
      e permanenza

      Ospiti privati

      Le valutazioni delle condizioni di inserimento nella residenza sono affidate al giudizio insindacabile della Direzione generale e sanitaria della struttura, sentito il parere della Equipe multidisciplinare interna.

      La valutazione delle condizioni di permanenza e delle esigenze specifiche e dirette di assistenza è affidata al giudizio della Equipe Multidisciplinare Interna.

      L’inserimento e la permanenza in struttura sono una libera scelta dell’ospite, che, per qualsiasi motivo possono essere disdetti, anche senza motivazioni, alle condizioni previste dalla Carta dei Servizi.

      Ospiti in convenzione ASL

      Nella fase di inserimento la Equipe Multidisciplinare Interna si attiene alle prescrizioni della Unità di Valutazione Geriatrica delle A.S.L., per le valutazioni di livello di autosufficienza e quindi di tipologia di ospitalità.

      L’ospite, per qualsiasi motivo, può richiedere all’U.V.G. il trasferimento presso un’altra struttura residenziale per anziani non-autosufficienti. Il responsabile della struttura, su specifica motivazione, può richiedere all’U.V.G. di sospendere l’inserimento di un ospite.

      Per gli ospiti in regime di convenzione con le A.S.L., in caso di variazione delle condizioni, la Equipe Multidisciplinare Interna tramite la Direzione Sanitaria provvederà a segnalare la nuova situazione alla U.V.G. della A.S.L. di competenza, richiedendo un nuovo esame valutativo.

      Modulo di Contatto